Corporate Governance

MODELLO ORGANIZZATIVO MOG 231

Il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo adottato dal Consiglio di Amministrazione dell’Aeroporto di Milano Bergamo, a decorrere dal luglio 2003 ai sensi del Decreto Legislativo 231/01 in materia di responsabilità amministrativa degli enti è parte integrante del sistema di controllo interno nell’ambito della governance aziendale.
Il suo scopo primario è quello di prevenire la commissione di comportamenti illeciti da parte dei propri amministratori, dipendenti e collaboratori a diverso titolo attraverso dei protocolli di prevenzione disegnati per limitare il potenziale rischio di accadimento dei reati contemplati nel catalogo 231.
Il Modello si compone di una Parte Generale, scaricabile dal link sottostante, che disegna i principi, la composizione, l’architettura e le finalità del Modello e da una Parte Speciale dove per ogni singolo reato vengono identificati i relativi protocolli di prevenzione mirati a ridurre al minimo il rischio di accadimento del reato stesso.
Il Modello è governato dall’Organismo di Vigilanza, ente dotato di poteri autonomi di iniziativa e controllo, che ha il compito di vigilare sul funzionamento del Modello, garantirne l’efficacia e l’adeguatezza e di curarne il periodico aggiornamento. L’Organismo di Vigilanza di Sacbo è costituito da 3 componenti di cui due esterni e uno interno ricoperto dal Responsabile della funzione aziendale di Internal Auditing.
Tutti i destinatari del Modello sono tenuti a segnalare all’Organismo di Vigilanza eventuali violazioni utilizzando la casella di posta elettronica organismodivigilanza@sacbo.it


CODICE ETICO DI GRUPPO

SACBO SpA persegue l’obiettivo primario di assumere ad ogni livello ed in ogni circostanza un’immagine e una reputazione aziendale improntata alla scrupolosa osservanza dei principi comportamentali quali serietà, credibilità, lealtà, correttezza nei rapporti e, non ultima, moralità.
La nostra Società opera nel rispetto di tali principi, divenuti nel tempo patrimonio “genetico”: essi devono costantemente rispecchiarsi nelle azioni di tutti i collaboratori. L'osservanza dei principi, unita al rispetto delle regole di ordinaria diligenza e al quadro normativo in essere, garantiranno a SACBO SpA di preservare la solida reputazione conseguita nel business aeroportuale.
Pertanto è indispensabile che ciascuno operi, nell’ambito della funzione aziendale assegnata, con massima trasparenza, privilegiando nel contempo il miglioramento dei rapporti che quotidianamente si assumono nei confronti di colleghi, fornitori, clienti e verso l’utenza.
Con questo intento il Consiglio di Amministrazione ha rivisto il “Codice Etico”, che contiene l’insieme delle norme comportamentali da osservare e far osservare al fine di mantenere in Azienda solidi principi etici, e rappresenta uno dei componenti essenziali del Modello di Organizzazione e Gestione adottato da SACBO ai sensi del D.Lgs. 231/2001.

Il Presidente SACBO


POLICY ANTICORRUZIONE DI GRUPPO

Il Gruppo SACBO nello svolgimento della propria attività, anche in considerazione dell’importanza strategica del settore in cui opera e della rilevanza dell’ambito giuridico e sociale in cui è radicato il business, si ispira a principi di integrità etica, operando con la massima diligenza, onestà, collaborazione, lealtà e rigore professionale, nel rispetto di normative, linee guida, standard nazionali ed internazionali vigenti in materia di anticorruzione. Al fine di perseguire al meglio questi obiettivi, il Gruppo ha adottato volontariamente una “Sezione Speciale Anticorruzione” all’interno del Modello di Organizzazione Gestione e Controllo (MOGC) 231, al fine di prevenire la corruzione a vantaggio e nell’interesse del Gruppo (attiva) e a svantaggio del Gruppo (passiva), sia nei confronti della Pubblica Amministrazione che tra privati integrando il modello stesso con una “Procedura Whistleblowing”, che disciplini la segnalazione di condotte illecite o violazioni del MOGC 231.


WHISTLEBLOWING

Il Gruppo S.A.C.B.O., ritenendo lo strumento della segnalazione efficace per contrastare il fenomeno corruttivo, dà la possibilità di segnalare attraverso i canali del “whistleblowing” condotte illecite o violazioni del MOG 231 di cui si è venuti a conoscenza in ragione delle funzioni svolte.  Tali segnalazioni potranno essere fatte pervenire al “Comitato Whistleblowing” attraverso due canali: una piattaforma informatica, raggiungibile al link https://milanbergamoairport.segnalazioni.net/ o l’invio di segnalazioni cartacee alla casella postale n. 2 aperta presso l’ufficio postale di Orio al Serio.

Resta fermo che il Gruppo S.A.C.B.O. ha deciso di non prendere in considerazione segnalazioni anonime.