19.02.21

SACBO ottiene rinnovo certificazione tutela salute passeggeri e operatori

SACBO ha ottenuto il rinnovo da parte di TUV Italia della certificazione delle proprie attività operative e gestionali in ottemperanza alla norma internazionale ISO 45001sulla salute e sicurezza del lavoro.

La conferma e la validazione dei requisiti richiesti è avvenuta a conclusione dell’audit che si è tenuto dal 15 al 18 febbraio e ha riguardato le specifiche supplementari introdotte nel 2020 a seguito della pandemia di Covid-19.

Il rinnovo della certificazione ISO 45001 ha confermato l’attenzione dello scalo di Milano-Bergamo alla tutela della salute di passeggeri ed operatori e si accompagna all’emissione dell’attestazione di conformità HYGIENE SYNOPSIS per il contrasto alla diffusione del Covid-19, già ottenuta l’8 luglio 2020 ed oggetto di audit di sorveglianza nello scorso mese di novembre.

Al termine dell’audit di rinnovo TUV Italia ha commentato di aver constatato un elevato livello di attenzione alle misure di prevenzione per il contrasto alla pandemia Covid-19 ed alla salvaguardia della salute dei passeggeri.

Va ricordato che l’attenzione alla salute dei passeggeri dell’aeroporto di Milano Bergamo e al contrasto alla diffusione del covid-19 era stata anche oggetto dell’Airport Health Accreditation, rilasciata da ACI World, (l’associazione mondiale degli aeroporti) il 1° settembre 2020.

Con tale attestato ACI World ha riconosciuto dell'impegno di SACBO a dare priorità alle misure di salute e a garantire una sicura esperienza dei passeggeri in aeroporto.