Progetto Life IP Gestire 2020

SACBO collabora al Progetto LIFE Ip2020 - Az E12, avviato nel 2017 dai Carabinieri Forestali su iniziativa della Regione Lombardia, che ha individuato in BGY l’aeroporto pilota per la campagna informativa, educativa e preventiva in materia di preservazione della biodiversità e il controllo all’introduzione di specie invasive. L’aeroporto di Milano Bergamo è il 3° in Italia per movimento passeggeri e merci, comprendendo sia i collegamenti nell’area Schengen che con i Paesi extra-Schengen, questi ultimi considerati a rischio ovvero con alta probabilità di introduzione di specie aliene. La situazione descritta evidenzia la necessità di costruire un sistema di prevenzione/repressione finalizzato alla riduzione/eliminazione del rischio di vedere introdotte specie alloctone. Obiettivo da perseguire mediante la realizzazione di un presidio integrato che operi sia in fase di controllo dell’ingresso di specie alloctone, coinvolgendo tutti gli attori interessati in qualità di “controllori”, sia in fase preventiva, tramite l’informazione al passeggero, agli operatori di dogana, alle compagnie aeree, relativamente ai rischi di movimentazione di specie invasive. L’azione consiste nello studio e nella progettazione di un presidio integrato in aeroporto e nella definizione delle modalità operative e organizzative per gli aspetti relativi al controllo dell’ingresso di specie alloctone. Il contributo di SACBO si è tradotto nella disponibilità all’installazione di totem informativi in aerostazione, collegati al sito web creato ad hoc, in modo da consentire ai passeggeri di essere informati sui comportamenti da tenere e sui rischi da evitare. Inoltre, al supporto nell’organizzazione delle attività di formazione e di monitoraggio, nonché alla promozione del progetto.

Scopri di più