09.06.16

La Passerella di Christo a portata di volo

L’Aeroporto di Milano Bergamo si propone come punto di accesso privilegiato per vivere l’esperienza unica della Passerella di Christo, l'opera dell'artista che collega la sponda del lago d’Iseo con Montisola, la più grande delle isole lacustri d’Europa, raggiungibile a piedi dal 18 giugno al 3 luglio 2016.

La vicinanza dello scalo bergamasco con il Sebino offre numerosi vantaggi e opportunità dal punto di vista logistico per chi arriva a visitare l’installazione galleggiante, “The Floating Piers”.

Grazie all’iniziativa intrapresa da Regione Lombardia, Provincia di Bergamo e Turismo Bergamo, che hanno promosso il programma “IseoExpress”, chi arriva in aereo all’Aeroporto di Milano Bergamo può utilizzare gratuitamente il servizio di trasferimento con navetta fino al punto da cui parte la passerella sull’acqua, nel comune di Sulzano. Il bus navetta effettua tre corse di andata (alle 08:00, 12:00 e 16:00) e tre di ritorno (alle 14:00, 18:00 e 22:30).

Il servizio è disponibile con   prenotazione obbligatoria tramite un semplice click, collegandosi al sito dedicato al progetto: www.iseoexpress.it oppure su www.visitbergamo.net e www.iseolake.info, indicando il numero del proprio biglietto aereo utilizzato su uno dei voli in arrivo all’Aeroporto di Milano Bergamo. E’ possibile anche prenotare la navetta direttamente all’Info Point di Turismo Bergamo, situato nell’area arrivi dell’aerostazione.

Inoltre, l’orario dei voli rende possibile anche il cosiddetto “round trip” giornaliero, ovvero effettuare il volo di arrivo alle prime ore del mattino e ripartire a tarda sera nella stessa giornata. In particolare, questa soluzione è disponibile per una serie di voli dal centro-sud Italia (Pescara, Bari, Brindisi, Cagliari, Palermo, Trapani, Catania) e da alcune città europee (Bruxelles Charleroi, Valencia, Colonia Bonn, Barcellona, Dublino, Parigi Beauvais, Londra Stansted, Copenaghen; Varsavia, Monaco di Baviera).

Consigliabile, sul volo di ritorno, utilizzare il servizio supplementare fast-track per l’accesso rapido ai controlli di sicurezza, per presentarsi comodamente al gate di imbarco.

13.05.16

Nuovo volo Wizz Air per Podgorica

Wizz Air ha annunciato l’apertura della rotta tra Milano Bergamo e Podgorica in Montenegro, che sarà attiva dal 20 agosto 2016 e avrà frequenza bisettimanale (martedì e sabato). L’orario operativo prevede la partenza alle 07:45 am da Milano Bergamo e l’arrivo a destinazione alle 9:25 locali, mentre il volo da Podgorica decolla alle 9:55 e arriva a Milano Bergamo alle 11.35.

Con l’apertura del collegamento con Podgorica, Wizz Air rafforza la posizione di secondo vettore operante all’Aeroporto di Milano Bergamo con 18 rotte. In occasione dell’annuncio della nuova rotta, Wizz Air ha lanciato tariffe a partire da 24,99 euro.

18.03.16

Annullo filatelico il 21 marzo

Lunedì 21 marzo SACBO festeggia con uno speciale annullo filatelico il traguardo dei 100 milioni di passeggeri transitati all’Aeroporto di Bergamo dal 1972 ad oggi. La postazione del servizio di annullo filatelico di Poste Italiane sarà allestita presso i banchi check-in dell’area gruppi, accessibile a tutti, dalle 7:30 del mattino alle 20:30.

17.02.16

Nuova rotta Milano Bergamo-Monaco di Baviera

La compagnia aerea Bmi Regional attiverà il nuovo volo il 31 marzo, in collaborazione con Lufthansa e in code-share con i numeri dei voli BM e LH. I voli, già prenotabili, avranno una frequenza di sette giorni su sette, con partenze due volte al giorno dal lunedì al venerdì. L’orario dei voli è stato adattato per garantire collegamenti senza soluzione di continuità per viaggiatori d’affari o turisti in oltre 200 destinazioni tramite la rete Monaco della compagnia mondiale Lufthansa.

I passeggeri che volano da Bergamo con Bmi Regional potranno accedere ai controlli di sicurezza utilizzando la corsia Fast Track, beneficiando di un accesso rapido e veloce al terminal partenze.

27.01.16

Massimo storico di passeggeri nel 2015

L’Aeroporto di Bergamo mette alle spalle l’anno in assoluto più positivo dal 2001 in termini di andamento operativo ed economico, confermandosi saldamente terzo scalo nazionale dopo i due Hub principali del Paese, Fiumicino e Malpensa. Il bilancio consuntivo del 2015 chiude con un movimento di 10.404.625 passeggeri, con un incremento del 18,6% rispetto all’anno precedente, quando però le attività aeronautiche si sono fermate alcuni giorni in coincidenza con l’ultima fase dei lavori di rifacimento della pista e ammodernamento delle infrastrutture di volo. Pure considerando l’aggiunta del virtuale numero di passeggeri trasferiti in altro scalo, si tratterebbe di un incremento percentuale a doppia cifra corrispondente a oltre un milione di passeggeri in più.

Queste cifre confermano le scelte programmatiche di SACBO che ha puntato sul potenziamento e adeguamento delle infrastrutture con l’obiettivo di sostenere le potenzialità di traffico e garantire la qualità elevata dei servizi all’utenza costituita da passeggeri, compagnie aeree e quanti operano all’interno e all’esterno dell’aerostazione e sul territorio circostante. Il risultato raggiunto è anche frutto di un costante e professionale impegno di tutta la squadra che, nonostante il contesto di forte difficoltà che ha caratterizzato il sistema del trasposto aereo, è riuscita a raggiungere risultati davvero significativi.

A partire da maggio 2015 si sono resi disponibili il nuovo terminal partenze e la corrispondente area arrivi, insieme alla nuova viabilità di accesso e alle aree di sosta. L’aumento dei passeggeri è stato sostenuto dai voli di linea, caratterizzati da load factor sempre superiori alla media, che hanno consentito di non risentire della flessione registrata dal settore charter, influenzato dal calo dell’offerta verso le aree considerate a rischio.

L’Aeroporto di Bergamo conferma il ruolo primario e strategico nel settore delle merci aeree movimentate dai vettori courier che si attestano sempre oltre le 120mila tonnellate annue.

A fronte del trend generale positivo, si registrano un totale complessivo di 76.078 movimenti aerei, di cui 74.446 riferiti all’aviazione commerciale. Il numero dei movimenti aerei, in funzione della distribuzione del traffico sulle due direzioni di decollo, è sostanzialmente allineato a quanto registrato nell’ultimo quinquennio.

In tale scenario SACBO ha avviato l’iter per il nuovo Piano di Sviluppo Aeroportuale, con la presentazione del Master Plan in fase di redazione nella sede di ENAC attraverso la novità costituita dal processo partecipativo mirato a coinvolgere gli Enti Locali territorialmente interessati. La proposta di PSA al 2030 verte su uno sviluppo modulato dalla componente passeggeri, contestuale alla progressiva diminuzione dell’impatto acustico e atmosferico, e sulla dotazione del collegamento ferroviario con lo scalo.