24.09.20

L’AEROPORTO DI MILANO BERGAMO SI CANDIDA A DIVENTARE “BIKE FRIENDLY”

Lo sviluppo infrastrutturale dell’Aeroporto di Milano Bergamo sempre più orientato al profilo di intermodalità articolata che va dal progetto del collegamento ferroviario con l’aerostazione all’estensione della rete di accessibilità attraverso la ramificazione delle piste ciclabili.
Obiettivi contenuti nel Piano di Sviluppo Aeroportuale al 2030 e richiamati dal presidente di SACBO, Giovanni Sanga, a margine della fiera dei territori AGRI TRAVEL, nel cui contesto si è svolto il webinar internazionale sul tema “MOBILITÀ E ACCESSIBILITÀ”. Grazie all’impegno assunto da SACBO per la creazione di un anello perimetrale ciclabile, che valorizzi i tratti di viabilità minore e campestre e consenta la connessione con i percorsi ciclo-pedonali del territorio, lo scalo bergamasco si candida a diventare il primo “aeroporto Bike Friendly” in Italia.
“SACBO prosegue nel piano di investimenti per l’esecuzione delle opere in programma con l’obiettivo di offrire spazi sempre più adeguati alle esigenze di passeggeri e operatori, implementando anche la serie dei servizi legati alla mobilità – ha dichiarato Giovanni Sanga – Saremo pronti al graduale ritorno del traffico aereo ai livelli pre-Covid, allo scopo di garantire piena efficienza in chiave operativa e offrendo motivi e opportunità in più per preferire l’aeroporto di Milano Bergamo come punto di riferimento per accedere al territorio lombardo”.
SACBO ha provveduto nel 2017 al prolungamento, verso l’area a sud dell’autostrada, del tracciato ciclo-pedonale che collega l’aeroporto al comune di Orio al Serio e alla città di Bergamo. Il Piano di Sviluppo Aeroportuale prevede una serie di interventi di completamento dell’anello ciclabile attorno al sedime dell’aeroporto, con l’obiettivo di garantire l’accessibilità ciclo-pedonale da e per l’area aeroportuale, non solo a beneficio dei passeggeri ma anche in risposta alle esigenze di mobilità di quanti svolgono attività lavorative nello scalo (che comprendono ogni giorno in media 5mila persone potenzialmente interessate alla mobilità alternativa).
L’Aeroporto di Milano Bergamo, che ha avviato fin dal decennio scorso il programma di interventi per abbattere le emissioni di CO2, si appresta a ottenere il livello 3 della certificazione Airport Carbon Accreditation, rilasciata da ACI Europe (Consiglio Internazionale degli Aeroporti Europei).

23.09.20

SANITATION PROCEDURES

Due to sanitation procedures during night hours, in compliance with the prevention measures provided by the Anti-Covid 19 Protocol, the terminal may not be accessibile between 12 am and 4 am.

22.09.20

RYANAIR HA ANNUNCIATO L’INCREMENTO DI VOLI SU 4 ROTTE NAZIONALI

Ryanair ha annunciato l’incremento di voli su 4 rotte nazionali operate dal nostro aeroporto a partire dal prossimo 9 ottobre. Le frequenze aggiuntive riguardano i voli da Milano Bergamo, con destinazione Bari (che passa da 12 a 14 frequenze settimanali), Catania (da 14 a 18), Napoli (da 11 a 13) e Palermo (da 14 a 18).

25.08.20

BLUE PANORAMA ATTIVA IL COLLEGAMENTO DIRETTO DALL’ITALIA PER IL SENEGAL

Blue Panorama Airlines, compagnia aerea di bandiera italiana, dal 23 ottobre collegherà l’Italia con il Senegal. Partiranno, infatti, dall’aeroporto di Milano Bergamo i voli diretti di andata e ritorno per Dakar.
Tutti i lunedì e i venerdì dal 23 ottobre 2020 al 29 ottobre 2021, da Milano Bergamo alle 18:30 con arrivo a Dakar alle 22:40 e il ritorno da Dakar alle 23:40 con arrivo a Milano Bergamo alle ore 07:20 local time.
Con il passaggio dall’ora legale all’ora solare, dal 26 ottobre 2020 al 26 marzo 2021 l’orario in arrivo e in partenza da Dakar cambia: partenza da Milano Bergamo alle 18:30 con arrivo a Dakar alle 23:40 e ritorno da Dakar alle 00:40 con arrivo a Milano Bergamo alle 07:20, sempre local time.
In estate al lunedì e al venerdì si aggiungerà anche il mercoledì.

17.07.20

SACBO CELEBRATES 50 YEARS FROM ITS FOUNDATION

Fifty years ago, on 16 July 1970, the company named Società per l’Aeroporto Civile di Bergamo Orio al Serio – SACBO, was incorporated in the offices of the Chamber of Commerce in Bergamo. This deed was the logical conclusion to a process that had begun two years earlier, when the idea of initiating civil aviation on the existing military airport, dating to 1939, was envisaged.

The major players in those stages of the company’s foundation were Attilio Vicentini, who  was then president of the Chamber of Commerce, and who would become the first chairman of SACBO; Giacomo Pezzotta, who was Mayor of Bergamo; Giovanni Giavazzi, president of the Province of Bergamo; Gianni Porfidia, Mayor of Orio al Serio; Bernardi Sestini, president of the Taramelli aero club; and Carlo Pesenti, chairman of Italcementi.

From the operational point of view, on 16 July 1971, exactly one year after SACBO’s incorporation, the Italian Civil Aviation Authority granted its approval for starting flying operations, making it possible to initiate routes to Rome, Cagliari, Alghero and Catania.
The first civil flight was made on 21 March 1972, when an Itavia DC9 set out for Rome Ciampino, taking off from a runway which at that time was 1,800 metres long. By the end of the next decade, it had been progressively extended to 2,800 metres.

In 1999, for the first time Orio al Serio airport exceeded the number of a million passengers handled in a year.
An important step forward in passenger transport was taken on 14 February 2002, St. Valentine’s Day, chosen by Ryanair for the inauguration of its operations at Orio al Serio Airport, with a flight from Frankfurt Hahn on which a marriage was celebrated.
In 2003, the year in which Ryanair opened its operational base, the number of passengers increased from 1.2 million to 2.7 million, initiating a phase of constant growth that took it close to 14 million passengers by the end of 2019.